Dieci transito «meteore» di milano «Inter»

Cristiano Ronaldo
Dove non è andato: «Dinamo»
Quando non è andato: 2005-primo anno

La metà di zero è stato divertente passare del tempo per mosca «Dinamo». Il pacchetto di maggioranza del club ha acquistato Alex , t-shirt è in mostra il nome della sua azienda «Fedcom», e milioni di dollari di investimento è esploso mercato. Nel 2005 ha stabilito un contatto con l’agente Jorge , e in «Dinamo» in acciaio recuperare i portoghesi.

Oltre , Danny, Thiago Silva e altri legionari, a comando, si scopre che poteva andare e Cristiano Ronaldo. Allora non aveva ancora belle denti e il Golden gol, ma giocare la finale del Campionato Europeo e un punto d’appoggio in «Manchester United», ha avuto il tempo. Secondo , la futura stella anche dato il consenso al trasferimento in Russia, e l’allenatore della nazionale portoghese Felipe Scolari dovuto volare a Mosca per familiarizzare con l’infrastruttura del club. Ho Ronaldo ancora avuto la decenza di non seguire l’esempio di connazionali, che successivamente ha fatto il suo idolo di milioni di euro.

Roberto Carlos
Dove non è andato: «Spartacus»
Quando non è andato: 1994-primo anno

Alla Russia Carlos est con il tempo è arrivato, ma sarebbe potuto succedere molto prima. Nell’estate del ‘ 94 brasiliano «Palmeiras» giro in giro per il recente stato e naturalmente nella capitale. Lì la squadra ha vinto la Coppa di nome Lev Yashin, battendo «Dinamo» e «Spartacus», e ha deciso di riempire le casse del club. Per 500 mila dollari «Spartaco» è stato proposto agile fianco difensore. Pagare così tanti soldi per 21 anni, brasiliano manuale di «Spartacus» ha reputato opportuno, e Roberto Carlos, insieme con il team è andato a casa in Sud America. Dopo sei mesi per 3,5 milioni di euro Carlos è andato in «Inter», dove ha veramente una carriera di successo.

Dopo la valutazione dei falliti trasferimenti «Juventus» e «Milano» proponiamo all’attenzione dei lettori alla vigilia del derby di milano top ten fallimenti della spesa dell’Inter negli ultimi anni.

1. Nelson Rivas (ora gioca nel Deportivo, Colombia)

Nelson è apparso in una squadra prima ancora che l’Inter ha fatto il famoso treble 2010, ha giocato dal 2007 al 2009 anno. Nelle prime due stagioni ha ancora male-male entrava in campo, e anche giocato nella partita più importante con «Parma» nella primavera del 2008. Ma poi seguì in affitto: prima in «Livorno», e quindi – anche in ucraina «Dnepr». Dopo di che, già quando Benítez, Rivas e non ha smesso di cadere nella composizione di «Inter». In cinque mesi ha giocato solo una volta, scendendo in campo per due minuti in coppa di partita con il Genoa. E appena è uscito sul campo, come «Inter» è mancato il gol. In generale, oggi Rivas si svolge durante il secondo campionato colombiano, ma finora ricorda che con José Mourinho, aveva tutto bene. «Lui ha fatto per me più di chiunque altro nella mia carriera», – ha 32 anni, è un calciatore.

2. Charga (Steaua, Romania)

Inverno 2011 di Leonardo, il nuovo mentore «Inter», ha bisogno di rafforzamento, e ha deciso di invitare di «Genoa» marocchino Charga. Il giocatore appena al trauma dopo la rottura del legamento crociato, ma questo non ha fermato brasiliano tecnico. E in un primo momento sembrava che Leo ha fatto la mossa giusta – nelle prime due partite Charga ha fatto due assist e segnato un gol. Poi, quando Leonardo ha deciso di sostituire nella partita con lo Schalke nell’ambito di CHAMPIONS league, quotidiani anche criticato brasiliano. Ma la primavera è diventato disponibile in panchina sempre più spesso, perse la finale di Coppa Italia contro il Palermo, e nell’estate del 2011 «Inter» non rinnovare il contratto di locazione o acquistare il giocatore. Il marocchino è finito in «Fiorentina», ma anche lì non era in ritardo. Seguirono tentativi di rianimare la carriera in Qatar, in «Sochaux» di ligue 2. Ora Charga in «Steaua». E anche se tradotto il titolo club rumeno significa «stella», la stella più già scemato.

Raccomandare: Confronto tra le società e anche la pagina opinioni sui casinò ma anche il nostro nuovo partner bookmaker Recensioni